Blog: http://Nathan2000.ilcannocchiale.it

IL PANORAMA POSSIBILE.

Riflessioni postate a piccole dosi su Facebook... l'ultima in ordine di tempo è la seguente:
In questa Pasqua... la speranza è nella resurrezione di alcuni cervelli!!! Sarebbe questo, il vero miracolo!!!

Perché di questo si tratta: di un vero miracolo! Quello che faccia ritornare a tutti il senno offuscato da una tempesta di "ormoni della rivoluzione" che ha portato una parte di persone, anche persone normalmente dotate di buon senso, ad una situazione di orgasmo che, fin quando non sarà stato raggiunto, difficilmente sposterà l'attenzione di costoro verso i veri problemi di questo paese. E, ovviamente, il tutto è riferito ad una occasione che qualcuno ha avuto da queste elezioni e che, a quanto pare, non riesce a gestire a proprio vantaggio... come ciò che avevo postato ieri:
Mi ricordo di quando ci si riferiva a Mario Segni come una persona che aveva fatto 13 al totocalcio ma s'era perso la schedina. Sento che si farà presto questa battuta anche su un'altra persona: uno che aveva fatto 6 al superenalotto, ma che s'era perso la schedina!!!
E, poi, si è visto dove si è finiti. Ad una seconda Repubblica che ha visto massacrare tutto ciò che decenni di lotte democratiche (anche dure) avevano portato come grande risultato per questo nostro paese. Ma la seconda Repubblica, dominata da un uomo solo e una serie di suoi pessimi imitatori, è avviata verso la sua fine. E siccome in tanti sembrano non rendersene conto (sempre per quella tempesta ormonale di cui sopra), ci ritroviamo nel cantiere della terza Repubblica con la situazione che segue:
Ma il fatto che l'unico che sia interessato ad immediate elezioni sia Berlusconi... non fa venire in mente nulla a nessuno?

Ecco, questo è quanto. Uno spunto di riflessione, tutto sommato. Nella speranza (molto labile e lontana) che io mi stia sbagliando. Eh sì: sono un po' presuntuoso... ma penso che il panorama possibile è proprio questo.

Pubblicato il 31/3/2013 alle 20.7 nella rubrica Da Facebook.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web