Blog: http://Nathan2000.ilcannocchiale.it

FINE DELLA CORSA.

Com'era, il discorso di qualche tempo fa? Ah sì: Siamo in corsa. Era la gioia per veder premiati gli sforzi per presentare la nostra lista al senato. Era la grande soddisfazione di essere usciti dalla Corte d'appello con il risultato che, finalmente, si poteva cominciare a muoverci per la campagna elettorale. Ed è stata una campagna elettorale di quelle che è costata fatica, tanta fatica;  soldi, di tasca propria e pochissimi, perché non abbiamo i grandi apparati alle spalle; ed entusiasmo, perché senza soldi e solo con la fatica, non si va da nessuna parte. Com'è finita, lo sappiamo. Hanno resistito con noi, 880 (tolgo due voti, il mio e quello di mia moglie) persone che, evidentemente, avevano creduto al nostro sogno. Il risultato è stato molto ma molto catastrofico, l'ho già detto! E penso di aver fatto ciò che era il mio dovere (oltre che un mio diritto), come tutti noi abbiamo fatto, all'interno della creatura Comunità Lucana. La guerra, però, è persa. I nemici continuano con le rappresaglie e i rastrellamenti... io mi fermo qui. Cercando di ricordare il dialogo tra prigionieri nel film "Il generale Della Rovere" di Roberto Rossellini... laddove, in questo dialogo, non sono io  l' "Uomo" che dice "non ho fatto niente". Riporto il dialogo:

Uomo: "E' vero ragioniere, glielo giuro: io non ho fatto niente!"

Partigiano1: "Le credo, ma è proprio questo il suo torto: di non aver fatto niente. Mi scusi perchè non ha fatto niente? Da cinque anni il mondo è in guerra, milioni di uomini sono morti, centinaia di città sono state rase al suolo e lei non ha fatto niente!"

Partigiano2: "Bisognava fare qualcosa. Bisognava stare da una parte o dall'altra!"

Uomo: "Perchè lei che cos'ha fatto?"

Partigiano1: " Poco, ma spero di aver fatto il mio dovere. Perchè questo solo conta: fare il proprio dovere, qualunque cosa accada."

Ecco, io ho fatto il mio dovere. Ed è accaduto ciò che è accaduto. L'ho fatto, ed ora vado!
Buona permanenza a chi resta.

Pubblicato il 28/2/2013 alle 14.8 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web