.
Annunci online

  Nathan2000

"Da quando le persone corrotte si uniscono fra loro per costituire una forza, poi le persone oneste devono fare lo stesso". (Lev Nicolaevic Tolstoj)

 
Diario di bordo di chi spera di ritrovare la strada di casa
 


Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.Il contenuto di questo blog non va considerato alla stregua di una testata giornalistica nè un prodotto editoriale e il suo curatore declina ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete, e dai normali organi d'informazione, (finanche da quelli mediaset). I testi vengono redatti da soggetto evidentemente incapace di intendere e di volere, prova ne sia il fatto che ha ostinatamente votato per il centro-sinistra (ma è meglio definirlo meno-destra). Il blog è attivo dal 17 gennaio 2008 (praticamente è iniziato con il carnevale e come scherzo vuole continuare ad esistere), non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo gli umori del suo curatore, la pazienza di sua moglie, la vitalità da pila alcalina di sua figlia e la gradazione alcolica delle bevande ingurgitate (avete notato che non ho accennato minimamente al lavoro? Beh, sono un impiegato pubblico che, per definizione, è un fannullone... quindi, il lavoro non mi riguarda; Viva Brunetta!!!). Va da sé che le responsabilità per i commenti sono di chi li inserisce. Si avverte che verranno cancellati, senza pietà alcuna, tutti quei commenti ritenuti offensivi per le persone. Verranno inoltre cancellate bestemmie, parole oscene, o che fanno riferimento alla pratica sessuale. Non saranno tollerati riferimenti espliciti o velati alla discriminazione di qualsivoglia natura (sessuale, razziale, politica, religiosa ecc.) Per concludere, le foto riportate nei post sono, per lo più, provenienti da internet (indicandone la provenienza). Qualora gli autori non autorizzassero la pubblicazione, possono comunicare tale intenzione e l'autore del blog provvederà a rimuovere le immagini come da richiesta. Buona lettura a tutti.

I BLOG CHE SEGUO

(Che siano lucani o di altre parti del mondo, sono quelli che preferisco)

ALICESTAFUORI

AMBIENTE BASILICATA (OLA)

anami

 animafragile

ANNA RUSSELLI

ARTARIE
ASTRONIK
betazedgirl

CAFFÈ SCORRETTO
COMITATO NO OIL POTENZA

DIARIO ESTEMPORANEO
elepuntallaluna

GARBO
gogobub

GOTHAMPOTENZA
jericho

IL CAF
IO TOCCO
I 400 COLPI (LU)
KALISPERA

LADYMARICA

lafatamab

LEONARDO
LUCKYSTAR

MANU  

MARATONETAGIO
MARIAPINA CIANCIO
MARTENOT-NEON

MAURIZIO BOLOGNETTI
NOICITTADINILUCANI
NONHOANCORADECISO

 OCCHIODELCICLONE

PAOLETTA82

PAOLO BORRELLO
PIETRO DOMMARCO
PINO SURIANO

ROSASPINA

SAXER

SAXERBLOG

SBLOGGATA
SERGIO RAGONE
SETTECINQUE   

sheisnotme

svegliaitalia


27 novembre 2009

SOCIETA' BASILICATA FELIX?

Diciamoci la verità... quante volte abbiamo ascoltato la definizione di Basilicata Isola felice di un sud permeato da mille problematiche? Tante volte, lo sappiamo. Perché? Ma semplicemente perché, dalle nostre parti, si percepiva una situazione nettamente differente rispetto alle regioni limitrofe: assenza di criminalità organizzata (perchè non si spara), problematiche ambientali pressocchè nulle (perché nessuno si prendeva la briga di andare a verificare nulla), una regione con un numero bassissimo di abitanti e poche infrastrutture, nettamente insufficienti allo "sviluppo" (ovvio... se per sviluppo pensiamo a quello canonico, di produttività sempre crescente, con in numeri che si hanno nella nostra regione, è naturale che il tutto sia messo in questi termini).
Oggi, dopo una serie di circostanze che hanno portato alla scoperta di situazioni abbastanza "scabrose", possiamo dire che il concetto di Basilicata Felix, un po' alla volta, comincia a dissolversi nell'immaginario collettivo dei cittadini Lucani. Perché questa riflessione? Semplicemente perchè, da quando il Comitato no oil lucania e, successivamente, Comunità Lucana - Movimento no oil (oltre alla OLA ed altre organizzazioni e associazioni), hanno cominciato a muoversi, sono venute fuori una serie di cose che hanno fatto crollare il concetto di Isola felice ed hanno fatto crescere il malcontento e le paure di parte dei cittadini (soprattutto coloro che cominciano a prendere informazioni puntuali su tante situazioni).
Offro ai miei quattro lettori il seguente filmato... da guardare con una certa attenzione. E, poi, probabilmente, non si potrà più dire "Non ne sapevo nulla!".


24 novembre 2009

sentimenti SONO STUFO!

Sono stufo! Ma di che? Di tutto, direi. Sono stufo di tutto ciò che si vede intorno a noi. Sono stufo delle menzogne che cercano di farci passare per verità. Sono stufo delle celebrazioni per il ventennale della caduta del Muro di Berlino... soprattutto assistendo all'edificazione di nuovi muri per continuare a salvaguardare un modello che è crollato, ma sulle cui macerie si continua a ballare come sul ponte del Titanic. Sono stufo di ascoltare il nulla che tutti hanno da dire. Sono stufo di Microsoft (ma questo l'avevo già detto?). Sono stufo di ascoltare i soliti tromboni che pontificano su tutto (senza peraltro creare nessun ponte, ma soltanto altri elementi di divisione). Sono stufo di ascoltare i cialtroni che pronunciano frasi del tipo "Io sono stato eletto dai cittadini"... e sono stufo, prima di tutto perchè i cittadini non hanno eletto una beneamata cippa; e, poi, sono stufo del fatto che un'elezione ad una carica debba essere, dogmaticamente (o assiomaticamente, così sono accontentati anche i fedeli della scienza) una specie di Indulgenza plenaria che tutto lava e tutto sbianca. Sono stufo di gaglioffi che individuano i problemi e cercano di risolverli con altri problemi. Sono stufo che tutto venga classificato secondo canoni che io cerco di combattere ogni giorno. Sono stufo di dovermi svegliare tutte le mattine come un soldato, sempre pronto a battagliare contro ciò che non dovrebbe esistere se il mondo viaggiasse col carburante del buon senso.
Sono stufo di non poter guardare in tv ciò che mi piace, ma soltanto ciò che è gradito ai pubblicitari. Sono stufo di dover pensare che mia figlia, che oggi ha soltanto tre anni, quando ne avrà venti, si troverà un mondo che non conosco per nulla... forse perché non esiste nessuno che riesca a farmelo immaginare! O, forse, perché il mondo che io immagino per il futuro di mia figlia, purtroppo, è ben lontano da ciò che, invece, immaginano coloro che hanno usufruito dell'ìndulgenza plenaria venuta fuori dalle urne (ma, si badi bene, anche se le urne avessero dato verdetto differente, il mio essere stufo sarebbe uguale).
Ora, dal momento che sono stufo, anzi, stufo marcio, prendo il telecomando e cambio canale. Come? Provo a costruirmi il mondo come lo vorrei!
Ho già perso? Può darsi ma... se non ci provo, ho comunque perso! No?


Nathan Never




permalink | inviato da Nathan 2000 il 24/11/2009 alle 14:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


4 novembre 2009

mondo Win PENSO CHE DIRO' ADDIO A WINDOWS (SENZA RIMPIANTI).

Ho deciso di assegnare come categoria a questo post quella che va sotto la definizione di "mondo win". Non avrei dovuto farlo perché, probabilmente, abbandonerò definitivamente il mondo di windows che, purtroppo, continua a sbolognarci prodotti di qualità mediocre, facendoseli pagare a peso d'oro e, cosa ben più grave, facendoli testare a noi utenti.
Dopo decenni di "vessazioni" da parte della casa di Redmond, sempre stoicamente sopportate dal sottoscritto, la goccia che ha fatto traboccare il vaso di questa mia sopportazione è stato l'acquisto di un pc per casa con preinstallato Windows Vista, e un pacchetto "Office" versione studenti ma shareware. Ossia, una versione di prova. Cosa che, tutto sommato, poteva anche starci. Ora, tenuto conto del fatto che a casa non ho ancora attivato una linea adsl (capita, quando hai un ex studio professionale già dotato di tale importante servizio), ho scoperto che questa versione di "Office", per poter essere utilizzata, mi richiedeva una "Product Key". Allora, non avendo a disposizione l'adsl in casa, ho dovuto fare un salto (già abbastanza incazzato) al mio ex studio per collegarmi in internet e scaricare il benedetto codice. Tornato a casa, ho immesso il codice e... sorpresa!?! Il programma non funziona ancora perché DEVO FARE L'ATTIVAZIONE ON LINE. Ma siamo ammattiti!!!!!! Già per ottenere il codice ho dovuto fare una registrazione ad un sito microsoft (mi pare che sia office on line) dove mi è stato richiesto un bel gruzzolo di dati personali che non so come verranno utilizzati. Ma per un programma in prova, signori miei, già questa cosa mi pare alquanto bizzarra. Che poi, per poter utilizzare il programma in prova per 60 giorni mi si chieda anche di attivare la mia copia on line, beh... siamo al paradosso e alla paranoia.!
Il carissimo (dal punto di vista dei prezzi) William Gates III (per gli amici Bill Gates) comincia ad esagerare... anzi no: è da quando è in giro per il mondo col suo stramaledettissimo sistema operativo che esagera!!!! Ormai è preso da delirio di onnipotenza. Secondo me ancora non riesce a capire (da questo punto di vista, a mio avviso, è molto limitato intellettivamente) come mai l'Unione Europea lo multa abbastanza pesantemente per... come si chiama? Abuso di posizione dominante?
Ora basta!!!!! Non lo sopporto più. Lui e la continua balla di essere un benefattore per l'umanità, quello che ha consentito a tantissimi di avere un pc in casa e di poter smanettare con l'informatica a buon mercato!!!!!
Non ne posso più!!!! Ho un programma che è in prova, quindi, tra un po' di tempo, verrà disattivato.... e tu mi chiedi prima di immettere un codice di autorizzazione e poi, non contento, mi chiedi l'attivazione on line?
Ma tu, caro Bill Gates, sei un folle. Ed io non voglio più essere complice della tua follia!!!!
Basta con Windows!!!! Appena riuscirò ad attivare una bella adsl in casa, ti farò lo scherzetto di scaricarmi Linux, open office e altri programmi "open source" (parolaccia!!!) e, finalmente, mi libererò della schiavitù (a pagamento carissimo) dei tuoi prodotti scadenti.
E, da oggi, comincia il tam tam tra i miei amici e conoscenti (solo i miei nemici dovranno continuare a subire il tuo protagonismo e le tue follie e deliri di onnipotenza) per un passaggio a Linux immediato.
Addio Bill. Addio Windows. Non ci siamo mai voluti bene... ma oggi, vi assicuro, vi detesto in maniera ancora più  violenta.


sfoglia     ottobre        gennaio
 

 rubriche

Diario
opinioni politiche
Cultura
Divagazioni sportive
questioni etiche
elezioni
Giustizia e legalità
Città di Potenza
divagazioni economico-finanziarie
Diritti Vari
Potere
Energia
ambiente
Da Facebook
Comunità
Le perle di Nathan
versi

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

ANNA FUBINI (aiuto infanzia)
ANTONIO DI PIETRO
ANTONIO PANNULLO
ARCOIRIS TV
BASILICATANET
BENNY CALASANZIO
BEPPE GRILLO
CARLO LUCARELLI
CARLO VULPIO
COME DON CHISCIOTTE
CORRIERE DELLA SERA
DISINFORMAZIONE
ECODIXIT
EDIZIONI BONELLI
ESPRESSO-REPUBBLICA
FABIO PISELLI
FERRUCCIO PINOTTI
GIANNI MINA'
GIOACCHINO GENCHI
GIULIETTO CHIESA
IL CONSIGLIO (dell'Abate Vella)
IL QUOTIDIANO
MASSIMO FINI
MEGACHIP
NEXUS ITALIA
OLIVIERO BEHA
PAOLO FRANCESCHETTI
REGISTRO PERSONALE
REPUBBLICA
SALVATORE BORSELLINO
S@SSI E-MIGRANTI
SCIENZA MARCIA
SIGNORAGGIO.COM
SONIA ALFANO
VOGLIO SCENDERE
WATTY

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom