.
Annunci online

  Nathan2000

"Da quando le persone corrotte si uniscono fra loro per costituire una forza, poi le persone oneste devono fare lo stesso". (Lev Nicolaevic Tolstoj)

 
Diario di bordo di chi spera di ritrovare la strada di casa
 


Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.Il contenuto di questo blog non va considerato alla stregua di una testata giornalistica nè un prodotto editoriale e il suo curatore declina ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete, e dai normali organi d'informazione, (finanche da quelli mediaset). I testi vengono redatti da soggetto evidentemente incapace di intendere e di volere, prova ne sia il fatto che ha ostinatamente votato per il centro-sinistra (ma è meglio definirlo meno-destra). Il blog è attivo dal 17 gennaio 2008 (praticamente è iniziato con il carnevale e come scherzo vuole continuare ad esistere), non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo gli umori del suo curatore, la pazienza di sua moglie, la vitalità da pila alcalina di sua figlia e la gradazione alcolica delle bevande ingurgitate (avete notato che non ho accennato minimamente al lavoro? Beh, sono un impiegato pubblico che, per definizione, è un fannullone... quindi, il lavoro non mi riguarda; Viva Brunetta!!!). Va da sé che le responsabilità per i commenti sono di chi li inserisce. Si avverte che verranno cancellati, senza pietà alcuna, tutti quei commenti ritenuti offensivi per le persone. Verranno inoltre cancellate bestemmie, parole oscene, o che fanno riferimento alla pratica sessuale. Non saranno tollerati riferimenti espliciti o velati alla discriminazione di qualsivoglia natura (sessuale, razziale, politica, religiosa ecc.) Per concludere, le foto riportate nei post sono, per lo più, provenienti da internet (indicandone la provenienza). Qualora gli autori non autorizzassero la pubblicazione, possono comunicare tale intenzione e l'autore del blog provvederà a rimuovere le immagini come da richiesta. Buona lettura a tutti.

I BLOG CHE SEGUO

(Che siano lucani o di altre parti del mondo, sono quelli che preferisco)

ALICESTAFUORI

AMBIENTE BASILICATA (OLA)

anami

 animafragile

ANNA RUSSELLI

ARTARIE
ASTRONIK
betazedgirl

CAFFÈ SCORRETTO
COMITATO NO OIL POTENZA

DIARIO ESTEMPORANEO
elepuntallaluna

GARBO
gogobub

GOTHAMPOTENZA
jericho

IL CAF
IO TOCCO
I 400 COLPI (LU)
KALISPERA

LADYMARICA

lafatamab

LEONARDO
LUCKYSTAR

MANU  

MARATONETAGIO
MARIAPINA CIANCIO
MARTENOT-NEON

MAURIZIO BOLOGNETTI
NOICITTADINILUCANI
NONHOANCORADECISO

 OCCHIODELCICLONE

PAOLETTA82

PAOLO BORRELLO
PIETRO DOMMARCO
PINO SURIANO

ROSASPINA

SAXER

SAXERBLOG

SBLOGGATA
SERGIO RAGONE
SETTECINQUE   

sheisnotme

svegliaitalia


30 luglio 2008

SOCIETA' SOFFERENZE GENERALIZZATE.

Tutto mi sarei aspettato, tranne di vedere che (sia chiaro, solo per qualche giorno... si troverà presto una soluzione: vogliamo scommettere?) anche i Partiti (e quindi i membri della Casta) hanno i loro pensieri di natura economica. Nulla paragonabile a ciò che può vivere un poveraccio con unico stipendio, affitto e bollette da pagare, figli da  far vivere con dignità e quant'altro. Ma volete mettere la soddisfazione? Per ora mi godo la notizia dei cordoni della borsa chiusi per i rimborsi elettorali relativi all'ultima chiamata alle urne. Per saperne di più cliccate qui... e godetevela pure voi; chissà che anche i partiti non abbiano qualche problema di "fine del mese" (voi ci credete? Io no! Per ora godo almeno un pochino... per quanto, diciamocelo chiaramente: è una magra consolazione!!!!).


28 luglio 2008

politica interna PROVE DI FASCISMO?

Qualche post fa (chi abbia voglia di rileggerselo può cliccare qui) tra una considerazione seria e qualche boutade ironica, paventavo l'avvicinarsi inquietante di un regime simile a quello fascista (anche se di natura più morbida e adeguato ai tempi di cossiddetta "democrazia rappresentativa").

Sono, senza merito alcuno, assistente organizzatore del
Meetup potentino di Beppe Grillo ed oggi, scartabellando nel forum, mi imbatto nel seguente messaggio. Clicco sul link evidenziato dall'intervento di Rosanna (membro del meetup) e mi ritrovo su Youtube a visionare il seguente video:



Mi vengono in mente le menate (bufale) del Pres del Cons (tale Berlusconi Silvio) sull'emergenza rifiuti in Campania: Secondo lui, siamo fuori dall'emergenza (sigh!). E mi ritornano in mente le "Prove tecniche di Regime".
Sarò un catastrofista (Tremonti direbbe "Catastvofista")?


23 luglio 2008

SOCIETA' SPETTACOLARIZZAZIONE GRATUITA.

Scartabellando tra i vari siti sui quali quotidianamente ho l'abitudine di soffermarmi, mi imbatto, sul sito di Repubblica, in un video a dir poco inquietante. Un manichino di lattice assiso su una sedia elettrica ("giocattolo" proveniente da quel luogo di perdizione che è Las Vegas) in una giostra milanese. Il proprietario della giostra afferma di aver acquistato il... curioso "giochino" tramite internet, e di averlo pagato 5.000 euro. Basta inserire una moneta (non è specificato il conio) e si assisterà allo spettacolo della morte per scariche elettriche. Guardatevi il video

Terrificante vero? Non sono un moralista (almeno, credo di non esserlo)... ma la visione di questo video mi lascia senza parole. Inoltre leggo il seguente articolo sul tema e mi trovo sostanzialmente d'accordo. Dopo la visione del filmato, mi sono domandato quale possa essere la spiegazione da un punto di vista psicologico degli "sghignazzi" di sottofondo di quei ragazzi che hanno filmato il tutto. Non ho i mezzi per poterci arrivare da solo... so soltanto che la spettacolarizzazione della morte (e della pena capitale) mi inquieta non poco. Hai voglia a dirmi che fin dall'antichità "la violenza è sempre stato il sollazzo del popolo" (vedi corse tra bighe al Circo Massimo o i combattimenti tra gladiatori). Io sento soltanto che, in qualche modo, stiamo esagerando con la voglia di spettacolo a tutti i costi. Sbaglio?


16 luglio 2008

POLITICA DIO BENEDICA GLI IRLANDESI!

Mi sono preso un bel po' di tempo, ma alla fine sono riuscito a partorire queste mie considerazioni su uno dei documenti più inquietanti che  mi è capitato di leggere negli ultimi tempi: LA CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL'UNIONE EUROPEA (meglio nota come TRATTATO DI LISBONA). Date un'occhiata al seguente estratto dalla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea (la qualità delle immagini non è delle migliori, ma cliccando sui link verrete indirizzati al documento originale... nel caso in cui voleste leggere di persona ciò che ho riportato nel post):


Mi pare non vi sia nulla da eccepire, no? Sorpresa!!!!! Date un'occhiata a cosa c'è scritto sul testo delle SPIEGAZIONI ALLA CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL'UNIONE EUROPEA


Cominciate a capire vero? Da una parte si afferma che nessuno può essere condannato a morte... dall'altra si sottolinea che, comunque, in casi di emergenza, si può cagionare la morte di chicchessia senza che all'autore (o agli autori) dell'omicidio... (perché cagionare la morte di qualcuno è sempre un omicidio, secondo me) possa essere contestato alcun reato.
Domandina: E' fresca fresca la sentenza sui (mis)fatti della caserma di Bolzaneto nel corso del G8 di Genova 2001: se la nostra costituzione avesse previsto un "codicillo" del genere, credete che qualcuno si sarebbe fermato solo ai pestaggi o alle sevizie (torture)? Questo qualcuno, a mio parere, si sarebbe sentito in dovere di CAGIONARE LA MORTE di qualche sventurato perché si era in una situazione di emergenza (a sentire anche quei tromboni dei politici dell'epoca).
Ma quello che mi fa scompisciare dalle risate è il fatto che, oggi, non sentiremmo parlare di "Macelleria messicana", di atteggiamenti di inaudita violenza... nessun magistrato avrebbe potuto indagare sui fatti di Genova; con buona pace anche di Giuliano Giuliani (padre di Carlo, ucciso in fase di sommossa). Insomma, la cossiddetta Carta dei... diritti, afferma che è un diritto avere protezione per la vita di chiunque; salvo, poi, negare tale diritto in casi eccezionali.
Ahi ahi ahi, signori miei: l'Europa voleva essere avanti a tutti! Anche avanti agli Americani che, per ottenere questo risultato (dato che la loro carta dei diritti non prevedeva ciò) si sono inventati il"Patriot Act".
E sull'affermazione che vieta di giustiziare? I costituenti europei hanno ben pensato di consentire, a quegli stati che lo volessero, di ripristinare la Pena capitale in caso di guerra.
Insomma: non è consentito condannare a morte nessuno; ma se c'è in corso una guerra...

DIO BENEDICA GLI IRLANDESI, che hanno dato un bel "buffettone" alla cossiddetta carta dei diritti. E tutti i politici (anche quelli Britannici, Danesi, Svedesi... a loro l'Euro non andava bene come moneta; ma la Carta DOVEVA essere ratificata) ci sono rimasti male! Finanche uno degli eminenti statisti nostrani, tale UMBERTO BOSSI, si è incazzato per la cosa.

Concludo come segue: ho avuto modo di leggere anche altro; e la Carta è quasi tutta permeata di affermazioni perentorie e brusche negazioni di tali affermazioni.
Ma siamo sicuri che questo Trattato di Lisbona vada a tutti i costi ratificato? Cui prodest? Ai potentati soliti che vogliono assicurarsi una facile strada per il nuovo organismo?
Ho letto molto poco di ciò che ha scritto Altiero Spinelli. Ma non credo che l'Europa che voleva Spinelli fosse questa.
Cari amici: non dobbiamo temere l'Europa dei Burocrati: dobbiamo temere l'Europa dei Massoni... perché la Carta dei diritti è, nè più, nè meno che un modo per poter instaurare un NUOVO ORDINE MONDIALE.
Cosa ne pensate?

Per saperne di più http://www.disinformazione.it/trattato_lisbona.htm ed anche sul blog di Corrado.
E proprio dal sito di Corrado ho appreso dell'iniziativa della seguente petizione (cliccateci sopra):


4 luglio 2008

politica interna MEDITAZIONI STRANE.

Sono stato un po' assente da questo mio spazio virtuale (in cui mi è capitato di incontrare tanti amici reali); e sono stato un po' assente da tutta la blogosfera. Un po' per impegni di lavoro, un po' per la pressione della calura e... un po' per la mia proverbiale pigrizia! Da domani prenderò una settimana di ferie dal lavoro; probabilmente andrò al mare con moglie e figlia (alla quale il mare non può che fare bene), pertanto ho idea che, per alcuni giorni sarò lontano dal computer (chissà che non mi faccia bene allo spirito, oltre che alla vista!). Ma prima di imbarcarmi per la mia meta balneare, voglio lasciare qualche considerazione sulla situazione di questo balordo paese. La scintilla, o meglio, le scintille che hanno scatenato questo mio tentativo semiserio di esprimermi sullo stato in cui versa il paese, è scoccata alla lettura dell'articolo di Giorgio Bocca e di Edmondo Berselli sull'Espresso della settimana che si avvia a conclusione.

  1. Se Bocca parla di "voglia di fascismo";
  2. Berselli parla di una specie di ritorno della Carta annonaria (che, voglio ricordare, era, nel periodo bellico dell'epoca fascista, lo strumento utilizzato dallo stato per il razionamento dei generi di prima necessità... e il megafono del Governo, tale Bonaiuti, vorrebbe farlo passare come uno dei provvedimenti, di questo esecutivo, a dir poco rivoluzionario);
  3. Se dagli scranni del potere si cerca di attuare un sistema di controllo su quei pochi soggetti dell'informazione che ancora non sono omologati ad esso;
  4. Se si sta facendo di tutto per mettere sotto controllo del potere anche la magistratura;
  5. Se all'interno del cossiddetto Partito della Libertà sono presenti individui che mai e poi mai rinnegheranno il proprio amore per il bel tempo andato... e lontano nel tempo (leggi Fascismo);
  6. Se dal 2001 siamo presenti in Afghanistan (non è una missione di pace, sappiatelo) con il nostro esercito... e quindi, se ne conclude, siamo in guerra;
  7. Se nelle nostre tasche ci ritroviamo i centesimi (non avveniva dal tempo del Duce);
  8. Se sono ritornati sul suolo patrio i Savoia;

Non sarà che vi sono tutti gli elementi per sospettare un avvento di un nuovo ventennio (o decennio, o trentennio, poco importa)?

Perdonatemi questo post tra il serio e il faceto... ma nella mia testa gira qualcosa che mi turba un pochino... e non si tratta, ovviamente, di preoccupazioni strettamente collegate ad un ritorno del fascismo, se pur di natura più morbida, nel nostro paese! I miei turbamenti interiori sono dettati più da ciò che accade nel resto del Vecchio Continente (sto raccogliendo le idee per postare la mia opinione sulla necessità di non ratificare il trattato di Lisbona). La mia paura è che, al solito, il nosto paese sarà, per l'ennesima volta, un laboratorio per un sistema globale molto molto preoccupante.


sfoglia     giugno        agosto
 

 rubriche

Diario
opinioni politiche
Cultura
Divagazioni sportive
questioni etiche
elezioni
Giustizia e legalità
Città di Potenza
divagazioni economico-finanziarie
Diritti Vari
Potere
Energia
ambiente
Da Facebook
Comunità
Le perle di Nathan
versi

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

ANNA FUBINI (aiuto infanzia)
ANTONIO DI PIETRO
ANTONIO PANNULLO
ARCOIRIS TV
BASILICATANET
BENNY CALASANZIO
BEPPE GRILLO
CARLO LUCARELLI
CARLO VULPIO
COME DON CHISCIOTTE
CORRIERE DELLA SERA
DISINFORMAZIONE
ECODIXIT
EDIZIONI BONELLI
ESPRESSO-REPUBBLICA
FABIO PISELLI
FERRUCCIO PINOTTI
GIANNI MINA'
GIOACCHINO GENCHI
GIULIETTO CHIESA
IL CONSIGLIO (dell'Abate Vella)
IL QUOTIDIANO
MASSIMO FINI
MEGACHIP
NEXUS ITALIA
OLIVIERO BEHA
PAOLO FRANCESCHETTI
REGISTRO PERSONALE
REPUBBLICA
SALVATORE BORSELLINO
S@SSI E-MIGRANTI
SCIENZA MARCIA
SIGNORAGGIO.COM
SONIA ALFANO
VOGLIO SCENDERE
WATTY

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom