.
Annunci online

  Nathan2000

"Da quando le persone corrotte si uniscono fra loro per costituire una forza, poi le persone oneste devono fare lo stesso". (Lev Nicolaevic Tolstoj)

 
Diario di bordo di chi spera di ritrovare la strada di casa
 


Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.Il contenuto di questo blog non va considerato alla stregua di una testata giornalistica nè un prodotto editoriale e il suo curatore declina ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete, e dai normali organi d'informazione, (finanche da quelli mediaset). I testi vengono redatti da soggetto evidentemente incapace di intendere e di volere, prova ne sia il fatto che ha ostinatamente votato per il centro-sinistra (ma è meglio definirlo meno-destra). Il blog è attivo dal 17 gennaio 2008 (praticamente è iniziato con il carnevale e come scherzo vuole continuare ad esistere), non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo gli umori del suo curatore, la pazienza di sua moglie, la vitalità da pila alcalina di sua figlia e la gradazione alcolica delle bevande ingurgitate (avete notato che non ho accennato minimamente al lavoro? Beh, sono un impiegato pubblico che, per definizione, è un fannullone... quindi, il lavoro non mi riguarda; Viva Brunetta!!!). Va da sé che le responsabilità per i commenti sono di chi li inserisce. Si avverte che verranno cancellati, senza pietà alcuna, tutti quei commenti ritenuti offensivi per le persone. Verranno inoltre cancellate bestemmie, parole oscene, o che fanno riferimento alla pratica sessuale. Non saranno tollerati riferimenti espliciti o velati alla discriminazione di qualsivoglia natura (sessuale, razziale, politica, religiosa ecc.) Per concludere, le foto riportate nei post sono, per lo più, provenienti da internet (indicandone la provenienza). Qualora gli autori non autorizzassero la pubblicazione, possono comunicare tale intenzione e l'autore del blog provvederà a rimuovere le immagini come da richiesta. Buona lettura a tutti.

I BLOG CHE SEGUO

(Che siano lucani o di altre parti del mondo, sono quelli che preferisco)

ALICESTAFUORI

AMBIENTE BASILICATA (OLA)

anami

 animafragile

ANNA RUSSELLI

ARTARIE
ASTRONIK
betazedgirl

CAFFÈ SCORRETTO
COMITATO NO OIL POTENZA

DIARIO ESTEMPORANEO
elepuntallaluna

GARBO
gogobub

GOTHAMPOTENZA
jericho

IL CAF
IO TOCCO
I 400 COLPI (LU)
KALISPERA

LADYMARICA

lafatamab

LEONARDO
LUCKYSTAR

MANU  

MARATONETAGIO
MARIAPINA CIANCIO
MARTENOT-NEON

MAURIZIO BOLOGNETTI
NOICITTADINILUCANI
NONHOANCORADECISO

 OCCHIODELCICLONE

PAOLETTA82

PAOLO BORRELLO
PIETRO DOMMARCO
PINO SURIANO

ROSASPINA

SAXER

SAXERBLOG

SBLOGGATA
SERGIO RAGONE
SETTECINQUE   

sheisnotme

svegliaitalia


26 gennaio 2012

SOCIETA' QUALCHE RIFLESSIONE SULLA ZTL (ZONA A TRAFFICO LIMITATO)

Favorevoli e contrari!!! Necessaria ed inutile!!! Svuotamento del Centro Storico della città e mossa per rendere vivibile il Centro Storico della Città!!! Potenza sembra si sia divisa in due fazioni… ovviamente, la cosa era prevedibile! E l’argomento ZTL sembra essere il tema dominante delle discussioni dei cittadini Potentini. E per quale motivo dovrei fare eccezione? La Piazza, virtuale o reale, è sempre uno stimolo per tutti. E la mia opinione è che “LA ZTL (ZONA A TRAFFICO LIMITATO) che è entrata in vigore dal 15 di questo mese, è la cosa più sensata che si potesse pensare di fare. Ma il plauso all’amministrazione comunale, comunque, non ci sarà e non per una questione di NO preconcetti o di posizioni “contro” a prescindere!!! Si poteva pensare di organizzare l’evento in maniera più completa e meno “arraffazzonata” rispetto a come la questione è stata, invece, messa sul piatto! Perché, Sindaco Santarsiero, è vero che il sistema di collegamenti verticali è pressoché completo, come si è premurato di puntualizzare nel suo intervento al TGR!!! Ma è altrettanto vero che il sistema di trasporto pubblico cosiddetto “integrato”, non si possa considerare tale!!! Proviamo a spiegarci un pochettino meglio: un sistema di scale mobili che collegano l’immediata periferia della città al centro cittadino è una realtà, non ci sono dubbi. Ma ci sono altre situazioni che vanno considerate! Abbiamo un sistema di trasporto urbano che consenta a chiunque (contrade in primis) di raggiungere questi  benedetti collegamenti verticali? E’ evidente che non  è così. Allora, a parte i residenti nelle immediate vicinanze delle scale mobili, gli altri residenti (o, magari, i pendolari o gli occasionali avventori dei comuni vicini), dovranno raggiungere tali collegamenti verticali con la propria auto. E sappiamo benissimo che la situazione parcheggi è quella che è: non proprio sufficienti alla bisogna. Senza contare che il parcheggio all’altezza del Ponte Attrezzato (scale mobili Santa Lucia), su Viale dell’Unicef, non è ancora completo! Pertanto,  mi trovo costretto a muovere una critica (con fini costruttivi, sia chiaro) al provvedimento. Non si poteva provare ad attendere ancora un po’ di tempo (almeno quello necessario ad ultimare i lavori di questo parcheggio) per dare il via all’iniziativa? Qual è il motivo per cui, come al solito, si è voluto partire in condizioni non proprio ottimali? Non è dato saperlo. Mi si dirà che vi erano stati già troppi rinvii!!! E cosa sarebbe cambiato, se vi fosse stato un ulteriore rinvio giustificatissimo dal fatto che un “Sistema integrato di trasporto pubblico urbano” non è ancora attuato? Prendiamo atto del fatto che si sia voluto procedere con l’avvio della ZTL in via sperimentale per un mese. Cosa si vuole ottenere da un mese di sperimentazione? Dei dati che possano ritornare utili al miglioramento del servizio? Ma se il servizio è già “zoppo” per i motivi sopra esposti, cosa ci si aspetta da questo “esperimento”? E lo dico da fruitore in prima persona di questi benedetti collegamenti verticali, perché il sottoscritto è da settimane che fa un regolare uso delle scale mobili e delle navette ed autobus. Ma voglio concludere questo mio comunicato con una riflessione: il fatto di aver utilizzato per un bel po’ di tempo le scale mobili e gli autobus mi ha messo di fronte ad una situazione a dir poco deprimente: la scarsissima frequentazione, da parte del cittadino Potentino, dei mezzi pubblici. Che tristezza, percorrere il Ponte Attrezzato e incontrare pochissima gente!!! Allora, sperando che questo mese di sperimentazione della ZTL possa portare quanti più cittadini ad usufruire di un servizio che io considero importante, auspico altresì che, in questo mese, si possano trovare strade (e risorse) per potenziare anche i collegamenti a queste importanti infrastrutture e che, trascorso questo mese, non si proceda ad una sospensione a tempo indeterminato della ZTL ma ad un vero e proprio servizio di trasporto pubblico integrato che consenta, a noi tutti, di lasciare, finalmente, l’auto a casa per poterci godere non solo il Centro Storico, ma l’intera città. Nel frattempo, la speranza è che questo mese serva anche ad accogliere le richieste non solo di commercianti ed esercenti del centro storico, ma anche di cittadini, Associazioni e movimenti politici. Perché il bene della Città passa per la collegialità delle decisioni!


Antonio Bevilacqua – Cordinatore di Comunità Lucana – Movimento no oil per la Città di Potenza.


5 ottobre 2010

POLITICA NON SI MOLLA... MAI!!!

Il tardo pomeriggio di ieri è trascorso con una passeggiata per Via Pretoria (per i non potentini, si tratta del corso pedonale del centro storico del Capoluogo lucano) in compagnia delle mie donne! Si sa; durante lo "struscio", può capitare di imbattersi in amici, conoscenti; scambiare chiacchiere più o meno inutili, opinioni (più o meno opinabili). Perché questo preambolo? Semplicemente perché ieri, poco prima di ritornare a casa per la cena, mi è capitato di intrattenermi in chiacchiera con uno dei miei amici di vecchissima data (praticamente ci conosciamo da sempre). La chiacchiera è partita dalla situazione grottesca e assurda delle mense scolastiche della mia città, e si è sviluppata su altri temi di discussione riguardanti l'intero ambito regionale. E si è finito col parlare di come, nonostante i sanguinosi "prelievi" fiscali cui veniamo sottoposti, la situazione dei servizi che si ricevono in cambio è pressocché drammatica!
Voglio, però, parlare di una problematica che la discussione di ieri sera ha portato a galla: quasi senza pensarci, si è arrivati alla conclusione che la classe politica dominante (non c'entrano destra e sinistra, in questo caso: c'è un "inciucio" ormai chiaro tra maggioranza e opposizione!!!), vale a dire la classe politica "TUTTA", di questa regione, pare considerare le esigenze dei cittadini come un fastidio! Anzi, dirò di più: ieri sera, il mio amico di vecchia data, mi ha detto che la sua idea è che la nostra classe dirigente stia lavorando per convincerci, quanto prima, ad abbandonare questa terra. Ed ha aggiunto che, una volta che i suoi figli dovessero decidere di spostarsi di qua per andare a studiare fuori, anche lui prenderà la decisione di andar via!

Ecco, ciò che la maggior parte delle persone che abitano in questa regione pensa, è proprio questo: andar via, perché questa regione non offre nulla! Si va alla media di 3.000 persone all'anno che vanno via (per non farvi ritorno), senza che la politica (lettera minuscola d'obbligo) abbia la benché minima intenzione di porre rimedio a questa emorragia. E, una volta che gli abitanti di questa regione fossero diventati 2-300.000, tutti ben soggiogati dalle logiche clientelari, i potenti locali potrebbero fare di questa terra ciò che vogliono!

Io non ci sto! Non voglio andare via da questa regione per forza!!!! Mi piacerebbe che mia figlia, tra una quindicina d'anni, decidesse di trasferirsi da qualche altra parte per scelta, non per forza! E la stessa cosa dicasi per il sottoscritto.

Per questo non mollo!!!! Non si deve mollare mai!!!! Perché non si può sottostare a tutto questo "ciarpame" politico amministrativo!

Io ho scelto di fare la mia battaglia con Comunità Lucana - Movimento no oil proprio perché ritengo che sia giusto far sì che in questa regione ritorni un minimo di democrazia! Che i diritti dei cittadini rimangano tali, e non vengano elargiti come "favori" dal potente di turno.

Rimanere e lottare per tutto ciò! NON SI MOLLA... MAI!!!


3 marzo 2010

POLITICA PICCOLA RIFLESSIONE SULLE ELEZIONI.

Tutto ciò che è accaduto a livello locale e nazionale su queste elezioni Regionali, ha un sapore variabile dal grottesco al disarmante. Cominciamo a riflettere su un fatto: il Pdl, in due regioni importantissime (come il Lazio e la Lombardia), non riesce a presentare le liste. Nel primo caso perché un Presentatore di lista (che, voglio sottolinearlo, è, fino al  momento del deposito della documentazione in Corte d'Appello, la persona più importante del partito politico... anche più del candidato presidente), pensa bene di andare a farsi un panino. Risultato? Scade il termine delle ore 12.00 e, quindi, la lista è fuori dalla competizione elettorale! Dilettantismo allo stato puro, si dirà. Ma io faccio una lettura lievemente differente da quella che si potrebbe fare: La superficialità, accoppiata all'arroganza che caratterizza il muoversi nell'agone politico da qualche lustro a questa parte, sono messi in evidenza proprio da questi episodi. Se ne vuole un'altra prova? La lista di appoggio al Governatore uscente della Lombardia, Formigoni, è fuori dalla competizione elettorale per una questione di circa 500 firme annullate. Ecco, questa è ancora una volta la prova di superficialità ed arroganza di chi occupa posizioni di potere: pensare che questioni anche formali possano essere in qualsiasi modo aggirate. Vogliamo pensare anche a qualche lista che si trova tra i sottoscrittori qualche persona defunta? E' il caso di una delle liste in una provincia del Veneto. E, venendo alle cose di "regione" nostra, il fatto che due possibili concorrenti alla tornata elettorale come i Radicali e Comunità Lucana - Movimento no oil siano fuori per non aver raccolto le firme sufficienti? E, magari, l'ulteriore riflessione che, guardacaso, gli unici  gruppi politici che abbiano parlato di tematiche connesse all'ambiente (anche con denunce nelle sedi competenti) siano fuori dai giochi elettorali... non è proprio una cosa normale, secondo me.
Tutto questo, però, è solo una premessa ad una considerazione che faccio analizzando ciò che vedo intorno a me: l'assoluta mancanza di partecipazione, da parte della gente, a queste che pure sono delle cose che dovrebbero scatenare, perlomeno, indignazione. E, invece, regna un'apatia, un disinteresse... ma dovrei dire rassegnazione! Ebbene sì: la gente, quella società civile (almeno parte di essa) che sperava nei movimenti, nelle associazioni e quant'altro... quella parte di società civile, appunto, tace! Non riesce a reagire ad una situazione di un'anomalia sconcertante come ipotetiche irregolarità nella raccolta delle firme di sottoscrizione o, magari, di fronte ad episodi di dilettantismo incredibile. Ecco: la rassegnazione della gente che, magari delusa per la mancata possibilità di avere una alternativa seria allo status quo, mi lascia tantissimo amaro dentro. E' come se la speranza fosse morta. E la cosa, purtroppo, non mi piace per nulla.


sfoglia     luglio        febbraio
 

 rubriche

Diario
opinioni politiche
Cultura
Divagazioni sportive
questioni etiche
elezioni
Giustizia e legalità
Città di Potenza
divagazioni economico-finanziarie
Diritti Vari
Potere
Energia
ambiente
Da Facebook
Comunità
Le perle di Nathan
versi

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

ANNA FUBINI (aiuto infanzia)
ANTONIO DI PIETRO
ANTONIO PANNULLO
ARCOIRIS TV
BASILICATANET
BENNY CALASANZIO
BEPPE GRILLO
CARLO LUCARELLI
CARLO VULPIO
COME DON CHISCIOTTE
CORRIERE DELLA SERA
DISINFORMAZIONE
ECODIXIT
EDIZIONI BONELLI
ESPRESSO-REPUBBLICA
FABIO PISELLI
FERRUCCIO PINOTTI
GIANNI MINA'
GIOACCHINO GENCHI
GIULIETTO CHIESA
IL CONSIGLIO (dell'Abate Vella)
IL QUOTIDIANO
MASSIMO FINI
MEGACHIP
NEXUS ITALIA
OLIVIERO BEHA
PAOLO FRANCESCHETTI
REGISTRO PERSONALE
REPUBBLICA
SALVATORE BORSELLINO
S@SSI E-MIGRANTI
SCIENZA MARCIA
SIGNORAGGIO.COM
SONIA ALFANO
VOGLIO SCENDERE
WATTY

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom